La Medaglia Miracolosa Spiegata

Fin dagli inizi della Chiesa, c’è sempre stata venerazione alla Vergine Maria e una crescente espansione della comprensione del ruolo che Lei ricopre nella storia della nostra salvezza. Sulla Croce, Gesù diede Maria a noi come nostra Madre. Nel 431, il Concilio di Efeso proclamò il dogma mariano che Maria è la Madre di Dio. Non c’è quindi sorpresa se nel 1830 Maria dava Lei stessa a Caterina e alla Chiesa l’invocazione: “O Maria, concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te!”. Questo messaggio precede il dogma della Chiesa di 24 anni. L’8 dicembre 1854, con la Bolla Papale Ineffabilis, Papa Pio IX solennemente proclamò il Dogma dell’Immacolata Concezione: “…Noi dichiariamo, pronunciamo e definiamo che la dottrina la quale asserisce che la Benedetta Vergine Maria, dal primo momento della sua concezione, per una singolare grazia e privilegio dell’Onnipotente Dio, e in visione dei meriti di Gesù Cristo, Salvatore dell’umanità, fu preservata e liberata da ogni macchia del peccato originale. È una dottrina rivelata da Dio, per questa ragione deve essere creduta fermamente e costantemente da tutti i fedeli”. (DS 2803). Quattro anni dopo, nel 1858, la Beata Vergine confermò questo suo privilegio a Lourdes, quando apparve a Bernardette Soubirous, dicendole, “Io sono l’Immacolata Concezione”.

Le parole e le immagini sul fronte della Medaglia Miracolosa, “O Maria, concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te”, esprimono un messaggio con molti aspetti strettamente connessi. L’identità di Maria è esplicitamente rivelata a noi con queste parole; la Vergie Maria era Immacolata dal momento della sua concezione. Inoltre, il potere rispetto la sua intercessione per quelli che la pregano viene da questo privilegio, derivato dai meriti della Passione di suo Figlio Gesù Cristo.

Sempre sul fronte della Medaglia, Maria sta su mezza sfera rappresentante la terra e sta schiacciando la testa di un serpente. Questo ci ricorda la buona notizia della prima promessa di Dio di salvarci (conosciuta anche come “Protevangelium”) contenuta nella Genesi 3:15: “Io porrò inimicizia tra te e la donna, fra la tua discendenza e la sua; essa ti schiaccerà il capo e tu la insidierai al calcagno”.

Per Ebrei e Cristiani, il serpente personifica satana e le forze del male. Maria ci chiama ad entrare con Lei nell’amore sacrifico di Dio nel mondo, che si oppone al materialismo. Questo richiede la vera grazia della conversione che i cristiani chiederebbero a Maria.

Le mani della Benedetta Vergine sono aperte e dalle sue dita scendono raggi di luce. Maria spiega a Caterina che queste luci rappresentano le grazie date a quelli che le chiedono, è un’indicazione che la grazia di Dio scorre attaverso Maria a noi, non diversa dalla grazia che incarnò Gesù Cristo in Lei.

Sul retro della Medaglia, una lettera con una croce ci introduce ad un sibolo di Maria e Gesù. La lettera M è sormontata da una croce. La M è l’iniziale di Maria e la croce è la Croce di Cristo. Questi due simboli intersicati tra loro, significano l’inseparabile relazione che unisce Cristo alla sua Santa Madre. Maria è associata con la missione della salvezza umana attraverso suo Figlio Gesù. È attraverso la sua compassione e sofferenza che Lei unisce se stessa a Cristo.

Sotto ci sono 2 cuori: uno circondato da una corona di spine e l’altro trafitto da una spada. Il cuore coronato di spine è il Sacro Cuore di Gesù. Esso rappresenta il suo amore appassionato per l’umanità. Il cuore trapassato dalla spada è il Cuore Immacolato di Maria sua Madre. Esso richiama la profezia di Simeone, il giorno che Giuseppe e Maria presentarono Gesù al Tempio. Questi 2 Cuori raffigurati fianco a fianco indicano che la vita di Maria è intimamente legata a Gesù.

Infine, 12 stelle situate sul rovescio della Medaglia intorno al suo bordo. Esse possono rappresentare 2 entità: le 12 Tribù d’Israele (ciò lega il Vecchio Testamento alla Medaglia); e i 12 Apostoli, che fondarono la Chiesa. Appartenere alla Chiesa è amare Cristo e partecipare alla Sua Passione per la salvezza del mondo. Ogni persona battezzata è invitata a diventare una parte della Missione di Cristo tramite l’unione del suo cuore ai 2 cuori di Gesù e Maria. La Medaglia ci chiama a scegliere, come fecero Cristo e Maria, il cammino di amore verso i nostri nemici, fino al totale sacrificio di se stesso.

Questo sito Web utilizza Google Analytics. Fai clic qui se desideri annullare l'iscrizione.